Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Sono morta per i morti

Sono morta per i morti
non è stata una sorpresa
Sono morta un po’ alla volta
come un fiore in un bicchiere

Sono morta il due novembre
non è stato un dispiacere
Stavo immobile seduta
sola tra le coccinelle

Sono morta a novant’anni
non è stata una gran cosa
L’aspettavo ed è arrivata
come il fischio a fine gara

come gli stronzi

e allora saremo come gli altri
come gli stronzi
come quelli tra carne e pesce
fatti di nulla
di polvere
di suoni scordati
di pareri discordanti
di pareti crepate
come la terra in estate
come le mani in inverno
come i cuori dimenticati
stesi
ad asciugare